L’emergenza di una classe “creativa”

febbraio 27, 2012 § 2 commenti

Bello questo contributo di Joseph Puopolo su TechCrunch. Partendo dalla definizione di classe “creativa” (“creative class”) fornita da Richard Florida, Puopolo riflette su una tendenza sempre più in auge: la creazione di contenuti da parte di un nugolo sempre più ampio e profondo di utilizzatori…

Questa classe di creatori di contenuti – grazie alla tecnologia e ai social media – sta riempiendo anche una sorta di “vuoto”… e pare che la revenue ci sia anche per chi produce contenuti non proprio di qualità, l’esempio è YouTube che genera contatti (e quindi soldi) anche laddove la qualità manca del tutto…

I famosi 15 minuti di celebrità ora sono possibili per chiunque, o quasi…e la diffusione di device portatili non fa che aumentare la potenza del fronte di fuoco contenutistico…
Il mare magnum di internet è sempre più diviso tra chi i contenuti li fa e chi li “consuma”: i vantaggi sembrano essere dalla parte di chi li produce…

Netizen 2012, la nuova fotografia delle web tv italiane

febbraio 17, 2012 § Lascia un commento

 

 

 

 

 

Ricevo dall’amico Giampaolo Colletti e pubblico..

Meno amatorialità e più business. Il settimo rapporto Netizen, realizzato dall’osservatorio Altratv.tv, fotografa una rete italiana più matura. Le web tv esperienza di cittadinanza attiva digitale “dal basso” raggiungono quota 590. In testa Lazio (102), Lombardia (85), Puglia (63) e Emilia-Romagna (53).

Cresce l’imprenditorialità: aumentano gli investimenti e i profitti grazie a social network, devices mobili e piattaforme di videosharing. La tv generalista fa meno tendenza, si guarda a mobile (45%) e DTT (39%).

Le micro web tv sono aumentate in maniera minore rispetto allo scorso anno, registrando una crescita del +11% (nel 2011 se ne contavano 533 con un aumento del +52% sull’anno precedente), ma appaiono più strutturate e con obiettivi più chiari. Ci si occupa di cultura (57%), sport (36%), politica (31%) e cronaca (26%). E crescono i canali verticali (oltre un terzo, 36%).

Così le antenne nate per caso o per passione si trasformano in vere e proprie start up. È possibile ricevere il rapporto Netizen via mail previa compilazione del form online. La ricerca annuale è ideata e promossa da Altratv.tv, osservatorio interuniversitario nato a Bologna nel 2004 e oggi vero e proprio network delle web tv italiane: la mappa interattiva pubblicata in home page recensisce 590 “antenne” e consente di navigarle con un semplice clic nell’area geografica di interesse.

Internet motore del commercio. Un mio pezzo “vintage” da PuntoCom

febbraio 16, 2012 § Lascia un commento

 

 

 

 

Correva l’anno 2004 e PuntoCom, gloriosa testata sulla comunicazione, pubblicava questo mio pezzo sull’infocommerce… è strano leggere oggi quei passi…ma anche illuminante…

La fine della cosiddetta “new economy” aveva fatto credere che il web non fosse in grado di influenzare i mercati. Che non consentisse di generare business. Così non è stato: l’e-commerce non è mai tramontato, ma ha continuato a progredire, prima lentamente, poi con sempre maggiore rilevanza. Ma la novità più importante è che anche gli acquisti “tradizionali”, effettuati cioè davanti ad una commessa in carne ed ossa e non sul carrello di un sito, sono sempre più influenzati dal web. Il fenomeno è noto come “infocommerce”, e, dopo essere nato e “decodificato” negli USA, sta prendendo piede in Europa e, cosa significativa, anche in Italia, paese notoriamente in ritardo nell’adozione di comportamenti e azioni indotte dalla tecnologia.

« Leggi il seguito di questo articolo »

Marketing verticale e marketing orizzontale

febbraio 8, 2012 § 1 commento

Illuminante (e provocatorio, come al solito d’altra parte) Seth Godin, profeta del Marketing Post Moderno, nell’ultimo post tratto dal suo blog. “Horizontal marketing isn’t a new idea” sostiene Godin, ossia “il marketing orizzontale non è concetto nuovo”.

Nello stesso testo, pubblicato ieri, traccia le differenze tra marketing verticale e marketing orizzontale.

Marketing verticale è quello che parte dall’alto, quello classico vorremmo dire, che si palesa in campagne pubblicitarie tradizionali, comunicati stampa, direct mailing, analisi, strategie, brainstorming: fondamentalmente tutto è ricondotto alla sfera del “controllo”. I nostri soldi, I nostri piani, il nostro controllo. I direttori marketing “classici” hanno questa ossessione del controllo. La nostra azione potrebbe non funzionare, la peggiore delle risultanze è che la nostra campagna venga ignorata e che quindi siamo obbligati a spendere altri soldi.

« Leggi il seguito di questo articolo »

Volunia, il motore di ricerca made in Italy

febbraio 3, 2012 § Lascia un commento

Sarà lanciato ufficialmente lunedì prossimo, 6 febbraio, Volunia, il motore di ricerca “made in Italy”, ideato dal matematico padovano Massimo Marchiori. Grande l’attesa, soprattutto perchè si tratta di una realizzazione tutta italica, patrocinata dalla mente (Marchiori) che ispirò – a quanto sembra – l’algoritmo iniziale di Google.

E proprio di Google parla Marchiori, dicendo che Volunia sarà un prodotto totalmente diverso, con più interazione uomo-macchina, più immediatezza nella ricerca, più semplicità nel reperimento delle informazioni.

Il riserbo è alto vista la concorrenza di Google stessa che – dice Marchiori – ci metterebbe pochissimo a dedicare cento ingegneri giorno e notte per ricreare le funzionalità di Volunia. Che lavorerà di fioretto, e non di clava come Mountain View…

Simpatica la selezione (casuale) dei Power Users che finalmente (estratti a sorte) potranno sperimentare il nuovo portento italiano. Un pò anni ’90 il sito…ma ci aspettiamo novità a breve anche su questo fronte…

Il lancio – precisano da Volunia – riguarderà ben 12 paesi del mondo..

In arrivo il Mobile World Congress 2012

febbraio 1, 2012 § Lascia un commento

 

 

 

Si svolgerà dal 27 febbraio al primo marzo l’edizione 2012 del Mobile World Congress. Location, Barcellona, che si è aggiudicata per qualche tempo il prestigioso incarico.
Il Congress del 2012 farà il punto sull’adozione del “mobile” all’interno delle nostre vite, indicando anche i futuri trend evolutivi.

Diversi i punti di interesse e le cose da segnalare:

-speaker davvero di livello internazionale che ci parleranno del futuro del Mobile
-una vera fiera con oltre 1400 espositori
-un luogo ideale per fare networking
-la novità App Planet, tutta da scoprire
-i premi Global Mobile Awards
-l’iniziativa mPowered Brands, che connette fornitori ed Aziende sul fronte dell’adozione dei servizi Mobile
Si parlerà (tanto) di Mobile Marketing e ci saranno (tantissimi) lanci di nuovi device o restyling di quelli in essere…

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per febbraio, 2012 su Marchètting.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 47 follower