Home Staging e marketing immobiliare: realtà e non più fantasia…

gennaio 15, 2013 § Lascia un commento

HomeStaging001

L’Home Staging è una realtà. Vera. Non solo un hype da consumare sulle riviste e sui blog più “cool”, soprattutto “femminili”. Una realtà che, dopo un avvio in sordina – come spesso capita alle innovazioni nel nostro paese – è in grado anche di generare posti di lavoro.

L’Home Staging, come si legge sul sito di Home Staging School, una realtà di riferimento nella formazione specifica in Italia, è l’arte di valorizzare le proprietà immobiliari, migliorandone l’immagine in modo da favorirne la vendita o l’affitto nel tempo più breve al miglior prezzo.

Arrivata dagli USA dove già è una professione riconosciuta, questa disciplina si sta ora diffondendo in Europa e finalmente anche in Italia, dove sono nati studi, community e corsi per imparare i segreti del mestiere.
Letteralmente “messa in scena della casa”, non è da intendersi in senso negativo, come volontà di nascondere difetti e imperfezioni ma, proprio al contrario, come positiva volontà di rendere un immobile più piacevole ed accogliente per la visita dei possibili acquirenti o inquilini, o per gli annunci immobiliari, mettendone in risalto così i pregi e i punti forti.

« Leggi il seguito di questo articolo »

Osservatorio Multicanalità 2012: l’anno del sorpasso

gennaio 15, 2013 § Lascia un commento

OM2012

[da ADV-Advertiser] La sesta edizione dell’Osservatorio Multicanalità, il progetto di ricerca sul consumo multicanale condotto da Nielsen, Connexia e la School of Management del Politecnico di Milano, presentata a Milano, segna una tappa fondamentale nell’evoluzione dello scenario e dei consumatori italiani.
Se la prima edizione, nel 2007, misurava la multicanalità come fenomeno relativamente di nicchia (toccava 15,7 milioni di italiani), nel 2012 tale nicchia si è ampliata fino a coinvolgere il 53% della popolazione over 14, trainata dall’inarrestabile diffusione della tecnologia e dal perdurare della crisi economica, che implica un inevitabile e sempre maggiore coinvolgimento dei consumatori in tutte le fasi del processo d’acquisto. Quest’anno ci si è focalizzati quindi sugli utenti internet, identificando nuovi comportamenti di consumo multicanale, raccolti in quattro nuovi cluster:

I Newbie, pari a 5,3 milioni di individui, rappresentano i neofiti dell’approccio multicanale, con due anime principali, per le quali l’avvicinamento alla multicanalità è dovuto per i giovanissimi (20%) all’approccio con il processo d’acquisto e per gli over 55 (34%) ad un avvicinamento alla tecnologia.

Gli Old Style Surfer: pari a 7,7 milioni di consumatori, si caratterizzano per un approccio al web “vecchio stile” e strumentale, per rendere più efficiente il proprio processo d’acquisto e per risparmiare tempo.

I Social Shopper, pari a 10,7 milioni, sono i veri esperti della spesa e sono caratterizzati da un forte ruolo della Rete nel loro shopping, da un processo d’acquisto strutturato e dalla ricerca della “smart choice”, ossia di acquisti intelligenti e con un elevato rapporto qualità/prezzo.

Gli Hyper Reloaded, pari 7,6 milioni, rappresentano la punta massima del consumatore multicanale: caratterizzati da una vita sociale molto intensa e da una buona parte del proprio tempo trascorsa fuori casa, presentano un approccio strutturato al processo d’acquisto, con un elevato fabbisogno informativo, un elevato livello di partecipazione attiva con gli altri utenti, una marcata propensione sia all’e-commerce, sia ad un forte utilizzo del Mobile (smartphone e tablet) all’interno del processo d’acquisto, elemento che in particolar modo li caratterizza.

« Leggi il seguito di questo articolo »

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per gennaio, 2013 su Marchètting.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 52 follower