Vintage advertising

dicembre 20, 2010 § 2 commenti

Quanta tenerezza in questa headline d’antàn…

ADVistato – Fiat 500

aprile 30, 2008 § 2 commenti

Il blog Marchetting si arricchisce di una nuova “redattrice”, Fraaaa, studiosa di design e comunicazione, amante dell’arancione e delle moto, che scoverà e commenterà per noi nuove campagne pubblicitarie e produrrà adeguate riflessioni sul patinato mondo del marketing.

Benvenuti alla nuova rubrica dedicata alla comunicazione che ogni giorno vediamo in televisione, sui giornali o semplicemente per strada.

Ovviamente questa rubrica non ha la pretesa di essere una cosa troppo seria, ma esprimerà semplicemente la mia modesta opinione, su argomenti che sceglierò di volta in volta (ovviamente il tutto in maniera assolutamente democratica eh..^^).

Incominciamo subito con l’argomento di oggi che, come avrete capito, è l’ultima pubblicità TV della Fiat 500. Quando ho visto i nuovi cartelloni che la pubblicizzavano qualche settimana fa mi sono detta “Ma che carina! Bello il paragone con le “piccole cose”…chissà come sarà lo spot televisivo…”.

Ora che ho avuto l’occasione di vederla, oltre che sentire lo spot radiofonico, devo dire che mi sbagliavo, o quantomeno non ha soddisfatto le mie aspettative.

Mi hanno sempre detto che nel caso di campagne pubblicitarie tutto dev’essere bene riconoscibile, che non si possono usare mille claim diversi nello stesso momento e che avere un’idea buona è fondamentale.

Evidentemente questo è leggermente sfuggito a chi ha progettato la campagna … mi spiego meglio: perché se trovo un’idea semplice ma carinissima per la cartellonistica, ne cerco poi un’altra per lo spot televisivo? Le “piccole cose” si sono trasformate in una brutta versione di “Everybody needs somebody to love” neanche presa dal film dei Blues Brothers (John Belushi e Dan Aykroyd sono inarrivabili) e un modo di rappresentare la macchina che non mi è piaciuto per niente (e mi ha solo ricordato la pubblicità dell’Actimel).

(Si capisce tanto che Blues Brothers è uno dei miei film preferiti? O.ò)

Posso capire che si volesse ricondurre il tutto alle pubblicità della Punto, della Bravo etc. però secondo me non è stata proprio una cosa azzeccata.

Si poteva giocare sulle “piccole cose” magari anche con un po’ d’ironia … anche perché queste “piccole cose” si prestano a molte interpretazioni, a tratti anche goliardiche se si vuole.

Forse hanno preferito una resa finale simile agli spot precedenti proprio perché riconducibili alla nuova percezione che vogliono dare del brand Fiat.

 

[ok..anche oggi mi sono salvata..ho usato claim, brand..si, posso anche sembrare esperta!^^]

 

 

 

 

La persistenza dei claim – reprise

febbraio 17, 2008 § Lascia un commento

 fondocasa.jpg

Questa volta non parlerò di Mistubishi – mi stupisci ma di alcuni claim che ho coniato io.

Quando lavoravo per Fondocasa, in qualità di responsabile marketing dell’agenzia di pubblicità della Holding.

Con tenerezza – ed anche con una punta di orgoglio – ho scoperto che diversi claim creati a suo tempo (2002-2004) sono ancora usati da un’azienda così importante, protagonista del franchising immobiliare in Italia.

Ed ecco che “mille soluzioni per comprare e vendere casa” resiste ancora nella head banner del portale. Avevo pensato che chi compra casa spesso affronta paure e problemi, anche ingenti. Ed ecco il bisogno di una consulenza onesta e leale. Non potento copiare il bellissimo “La tranquillità di fare centro” di Tecnocasa (leader assoluto in Italia nel franchising), sono andato su un più generico “mille soluzioni”.

Anche la rete di agenzie finanziarie e di muto casa (Mavrefin) conserva il claim “soddisfa la tua voglia di casa”. Casa intesa come edificio e luogo fisico, ma più facilmente come luogo dell’anima, come focolare domestico che è possibile vivere ed avere grazie ai mutui di Mavrefin.

Anche lo slogan della ricerca di personale, problema annoso di tutte le reti immobiliari, in cui c’è un grande turnover, è rimasto lo stesso: “Trovare lavoro è troppo difficile? In Fondocasa il lavoro c’è!”. Forse con una vaga allusione a tanti bamboccioni che si lamentano di non trovare lavoro salvo poi non “sporcarsi” le mani partendo da un lavoro oscuro e faticoso come ad esempio l’acquisitore immobiliare, quello che suona i campanelli…

Tutti slogan semplici, quasi banali, direi … slogan che - resistendo nel tempo – dimostrano che diverse cose buone ho lasciato dietro di me…

Oliviero Toscani: nuova campagna choc con ragazza anoressica

settembre 25, 2007 § 1 commento

 

Oliviero Toscani ha colpito ancora. Questa volta il soggetto ripreso dal geniale uomo di comunicazione è una ragazza, Isabelle Caro, 165 cm per 31 kg, una vita in lotta contro l’anoressia. Un’immagine estremamente cruda e reale, un corpo sofferente, una vita stravolta dal dolore e dal disequilibrio. Il tutto patrocinato da No.l.ita, uno dei brand “fashion” del Gruppo Flash & Partners, che ha pianificato uscite sui quotidiani (vista ieri su Repubblica ma il Corriere ha detto “no”) e maxi affissioni a Milano, dove è in corso proprio ora la Settimana della Moda.

Per Toscani la moda non è da criminalizzare in quanto sono i media in genere, e la società nella sua interezza, a proporre alle ragazze modelli assurdi. E finalmente – aggiunge – un’azienda ha capito l’importanza del problema “anoressia” a ha avuto il coraggio di associare il proprio nome ad una campagna sicuramente “scomoda” e di forte impatto.

Il ministro della salute Livia Turco si è dichiarata favorevole alla campagna, in grado di aprire efficacemente un canale comunicativo originale e privilegiato con il pubblico giovane.

A me qualche dubbio viene. E’ proprio necessario mettere in piazza il dolore (con la scusa di sensibilizzare i mali della società) per farsi pubblicità? E’ proprio necessario questo buonismo/moralismo/paternalismo? E’ giusto fare propri i disastri del nostro tempo per reclamizzare un marchio fashion?

Toscani si didende: io ho fatto, come sempre, un lavoro da reporter: ho testimoniato il mio tempo. Si. Con le tasche piene.

Dove sono?

Stai esplorando le voci con il tag campagna pubblicitaria su Marchètting.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 45 follower