Finanze geniali

aprile 8, 2014 § Lascia un commento

fg

E’ appena uscito un mio pezzo sul crowdfunding “green” su La Nuova Ecologia di aprile.

Servono risorse per alimentare l’attivismo civico? Troviamole sul web!

QUI il pezzo: Finanze geniali

Book to the future

gennaio 30, 2014 § Lascia un commento

book-to-the-futureLe nuove frontiere del libro digitale saranno protagoniste dall’8 al 12 maggio prossimi, nell’ambito della V edizione del Digital Festival e del XXVII Salone Internazionale del Libro di Torino, ospitate nell’area Book to the future. Una vera caccia alle #startup (soltanto 10 le fortunate!) per un’area altamente innovativa.

La Call internazionale’ è dedicata a Start Up che operano in ambito editoriale e che lavorano per una nuova fruizione dei contenuti.

QUI ci sono tutte le info.

QUI c’è il sito del Digital Festival, evento sviluppato dagli amici dell’Associazione Luoghi di Relazione.

“Internet delle cose” al CES 2014

gennaio 15, 2014 § Lascia un commento

Samsung-Smart-Home

Secondo Wikipedia,

in telecomunicazioni Internet delle cose (o, più propriamente, Internet degli oggetti o IoT, acronimo dell’inglese Internet of Things) è un neologismo riferito all’estensione di Internet al mondo degli oggetti e dei luoghi concreti. L’Internet delle cose è vista come una possibile evoluzione dell’uso della Rete.

Gli oggetti si rendono riconoscibili e acquisiscono intelligenza grazie al fatto di poter comunicare dati su se stessi e accedere ad informazioni aggregate da parte di altri. Da oggi mi occuperò di questo, qui, su Assodigitale, e la mia rubrica si chiamerà proprio “internet delle cose”.

Andrò alla ricerca di oggetti e prodotti in grado di acquisire sempre più un ruolo “attivo” nelle nostre vite grazie al collegamento con la Rete.

Tra le novità più interessanti presentate negli ultimi tempi, ed in particolare al CES 2014 appena concluso, si fanno notare soluzioni di domotica.

Una delle più curiose è Adam, una specie di C1P8 in salsa domestica, un robottino (anzi, un Personal Robot) prodotto da Hands, lanciatissima (e giovanissima) azienda italiana.

« Leggi il seguito di questo articolo »

Digital Experience Awards 2014

dicembre 17, 2013 § Lascia un commento

dea_logoI DIGITAL EXPERIENCE AWARDS sono i premi dedicati ai progetti digitali in senso allargato:Web, Mobile web, App, Interactive, Industrial design, Software, Videogames, Servizi online e Progetti cross-canale. La partecipazione è aperta a tutte le categorie! Siti web e applicazioni, nuovi device che permettono la fruizione intelligente di contenuti, interfacce che rendono prodotti e servizi usabili e accessibili, software che facilitano il lavoro e ancora prodotti e servizi multicanale o di intrattenimento: sono alcune dei progetti che potrebbero essere premiati.

Progetti già realizzati e rilasciati, prototipi, o ancora idee pronte per essere prodotte o rilasciate (ovvero ad una fase progettuale avanzata).

Obiettivo del premio è quello di mettere in evidenza le eccellenze italiane in questo campo: aziende, agenzie, liberi professionisti, amatori e studenti che hanno sviluppato un prodotto digitale concreto, senza restrizioni né sul target a cui si rivolge né sul contesto in cui viene applicato: vita quotidiana, lavoro, sostenibilità, mobilità, ospitalità, educazione, disabilità… Nessuno escluso!

L’organizzazione mi ha chiesto di replicare l’esperienza dello scorso anno e di fare ancora parte della giuria… ho accettato: sarò inflessibile, curioso, desideroso di innovazione & stupore…

Facebook Stories 2013

dicembre 11, 2013 § Lascia un commento

Miliardi di persone ne fanno uso: è ad oggi il “social network” per eccellenza e pubblica, sul finire dell’anno, una rassegna dei momenti e degli argomenti più popolari, stiamo parlando di Facebook.

La dimensione relazionale, vorremmo dire “umana”, spadroneggia tra gli “avvenimenti importanti”: al primo posto l’inizio di una relazione, un fidanzamento o un matrimonio. Al secondo i viaggi e via via varie “occasioni della vita” come un traferimento, l’incontro con un amico, l’attesa di un bambino, una perdita, un nuovo animale domestico…

avvenimeni

Vediamo ora i luoghi più popolari su Facebook: i parchi di divertimento, ed in particolare Disneyworld, spadroneggiano, in Italia Piazza San Marco tiene alto il vessillo del Bel Paese…e poi O2 a Londra e varie altre piazze “famose” e centri commerciali…

luoghi

Parliamo degli argomenti: a livello globale il podio è occupato da Papa Francesco, le elezioni e il “royal baby”. A livello italiano – nell’ordine – Lampedusa, elezioni e Mario Balotelli. Personaggi e team sportivi rappresentano lo zetigeist di Facebook anche in altre nazioni, e così in Germania spopola il Bayern Monaco, in Francia il PSG e in Spagna Real Madrid e Barcellona. La compunta UK? Forse, in quanto italiani, non dobbiamo buttarci giù più di tanto: al primo posto c’è Murray, il famoso tennista …

argomanti mondo

argomenti-italia

 

Internet delle cose

dicembre 3, 2013 § Lascia un commento

The-Internet-of-ThingsSecondo Wikipedia, in telecomunicazioni Internet delle cose (o, più propriamente, Internet degli oggetti o IoT, acronimo dell’inglese Internet of Things) è un neologismo riferito all’estensione di Internet al mondo degli oggetti e dei luoghi concreti. Il suo primo utilizzo ebbe luogo probabilmente nel 1999 presso l’Auto-ID Center, un consorzio di ricerca con sede al MIT. Il concetto fu in seguito sviluppato dall’agenzia di ricerca Gartner.

L’Internet delle cose è vista come una possibile evoluzione dell’uso della Rete. Gli oggetti si rendono riconoscibili e acquisiscono intelligenza grazie al fatto di poter comunicare dati su se stessi e accedere ad informazioni aggregate da parte di altri. Le sveglie suonano prima in caso di traffico, le piante comunicano all’innaffiatoio quando è il momento di essere innaffiate, le scarpe da ginnastica trasmettono tempi, velocità e distanza per gareggiare in tempo reale con persone dall’altra parte del globo, i vasetti delle medicine avvisano i familiari se si dimentica di prendere il farmaco. Tutti gli oggetti possono acquisire un ruolo attivo grazie al collegamento alla Rete.

Quoto qui un pezzo dell’amico Roberto Vacca, il grande divulgatore autore de “Il Medioevo prossimo venturo”, comparso su Il Caffè di Locarno.

Per disseminare conoscenze vanno generati contenuti su misura per i destinatari. È pericoloso supporre che conoscenza e intelligenza siano definibili in modo univoco. Se una questione è opinabile, vanno comunicati i termini del dilemma, non risposte perentorie. Le controversie sono vitali per il progresso culturale. La bio-diversità delle teorie va conservata, eliminando le pseudo-culture.
Taluno dice: “ci serve ben di più, che solo più tecnologia”. E’ vero, ma non basta facilitare incombenze banali. Lo scopo ultimo deve includere anche obiettivi socio-culturali significativi che giustificherebbero impegni così ambiziosi e che andranno definiti meglio. Si dovranno coinvolgere industrie, scienziati, comunicatori.
Offrirebbe queste funzioni (dal 2014?) Google Glass: sono gli occhiali di Google connessi in rete, contengono una fotocamera e un dispositivo che mostra uno schermo virtuale da 25 pollici “sito” a due metri dall’occhio. Si comanda a voce: “Fai una foto.” – “Manda la foto a xxx@gmail.com.” Google Glass obbedirà agli ordini e risponde alle domande:
“A che distanza si trova il Campidoglio? Mostrami una mappa.”
“Porta ritardo il mio volo per Milano e da quale gate parte?”
“Chi era Carneade?”
“Che cosa è l’oggetto che ho davanti?” – se ti risponde: “Il Colosseo”, forse lo sapevi già o te lo poteva dire un passante. Se risponde: “Una sedia.”, allora conviene rivolgersi a consiglieri più affidabili.

Social media: anno 2013.

novembre 25, 2013 § Lascia un commento

Da Digital Insights ecco una bella infografica che riassume dati, trend e scenari relativi ai principali social media nell’anno 2013. Alcune veloci notazioni qui di seguito:

  • il 74% dei professionisti del marketing crede che Facebook sia importante nella loro strategia di lead generation
  • il 28% dei Retweet su Twitter sono dovuti all’inclusione di un’esortazione al RT
  • il 40% dei marketer usa Google+ mentre il 70% desidera saperne di più
  • l’80% dei pins su Pinterest sono re-pins
  • il 42% degli utenti aggiorna quotidianamente il proprio profilo LinkedIn
  • ogni secondo 8000 utenti esprimono un like su Instagram
  • 4.2 miliardi di utenti usano periferiche mobili per accedere a profili social
  • i social media performano quasi il doppio di fiere, telemarketing, eventi, mailing o PPC
  • più del 23% dei marketer investe su blog e social media

social-media-2013

What is Twitter?

novembre 20, 2013 § Lascia un commento

The power of the #hashtag

novembre 15, 2013 § Lascia un commento

Imprimir

Twitter senza segreti

novembre 15, 2013 § Lascia un commento

twittersenzasgretiEsce oggi il nuovo libro dell’amico Luca Conti, Twitter senza segreti.

A 3 anni dall’uscita di “Comunicare con Twitter”.

Disponibile su carta (18,90 €) nei tipi di Hoepli ed ebook (9,90 €).

Twitter senza segreti – dice Luca – è una versione quindi aggiornata, completamente rivista, con alcuni capitoli nuovi di zecca, come quello sulla pubblicità, in cui sono illustrate tutte le opportunità per chi vuole investire negli spazi sponsorizzati. Lo consiglio a tutti quelli che pensano che Twitter non serva a nulla o che non sono riusciti fino ad ora a entrare nel meccanismo. Per gli utenti più smaliziati può comunque contenere qualche spunto utile.

Dove sono?

Stai esplorando le voci con il tag web su Marchètting.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 45 follower