Games Convention 2008

agosto 28, 2008 § Lascia un commento

La Germania non è solo salsicce e birra: dal 20 al 24 agosto si è tenuta infatti la Games Convention di Lipsia, ormai la fiera videogame più importante al mondo, ben divisa tra parte consumer con deliranti padiglioni pieni di fumi e raggi laser e parte business, con tranquilli uffici chiusi al pubblico nei quali fare affari.

NITHO aveva due stand, sia nella parte chiassosa che in quella tranquilla. Un’ottima fiera. Il blog ha sofferto per la mancanza di post in quanto si è trattato dell’evento europeo più importante.

Ottime possibilità di espandere il business, in gran parte attualmente concentrato al Sud Europa, anche al Nord. Il Grande Nord, la Germania, il BeNeLux, la Russia. Si va. Il mercato della cosiddetta “nuova generazione” sta maturando, credo non sia ancora alla fase di picco. Mancano ancora molte macchine installate (leggi Ps3, Wii in primis) per poter generare un mercato davvero di massa per gli accessori gaming non originali, che sono il pane di NITHO. Ma si va.

Non sono stato impressionato (e lo dico immodestamente) dalle proposte della concorrenza. Al limite mi ha turbato il volume da rave party dello stand di Hama (produttore tedesco di periferiche) di fronte al nostro. Nessuna grande novità da MadCatz-Saitek (ora “fuse” insieme), da Thrustmaster, da Speed Link. Il nostro catalogo (per l’occasione focalizzato solo su prodotti TOP e originali) è ben costruito: fortissimo su Ds Lite e Wii, con tecnologia a basso costo per Ps3 e PSP Slim. Un’offerta forte, di rottura su molti codici. Prezzi che fanno gola. Qualità e stile italiani.

Da segnalare il ristorante italiano del centro di Halle (periferia di Lipsia), la spietata organizzazione dei nostri colleghi/agenti tedeschi, il cattivo gusto della moda germanica, le salsicce a colazione, le maracas per Wii, il maniacale rispetto delle distanze di sicurezza e dei limiti di velocità sulle autostrade, l’utilizzo delle frecce direzionali da parte degli automobilisti tedeschi, la pioggia fredda e la nebbia al 20 di agosto, la mancata partecipazione di Nintendo alla fiera.

Fiera di Norimberga: il giocattolo non si è rotto, ma…

febbraio 8, 2008 § Lascia un commento

 pinocchio.jpg

Si parte per la fiera di Norimberga, appuntamento cruciale per il mondo del giocattolo.

Sarò su per NITHO, ad incontrare clienti, giornalisti, partner attuali e potenziali.

Perchè il mercato del giocattolo non va male, ma tanti player “tradizionali” stanno guardando con interesse al mondo del multimedia e del gaming. Un settore in forte crescita, grazie alla nuova generazione di console e all’approccio più verticale e “casual” di colossi come Nintendo con il suo Wii, per esempio. Che fa proseliti anche al di fuori della cerchia dei giocatori incalliti.

La PlayStation 3 scalda i motori

novembre 30, 2007 § Lascia un commento

 play3.jpg

Per la prima volta dal suo lancio la PlayStation 3 batte la Wii nelle vendite in Giappone. Numeri di crescita a tre cifre (+300%), un’esplosione del sell out anche in Europa e USA.

Merito del taglio del prezzo deciso da SONY. Ma non solo. E’ innegabile: la nuova Ps3 da 40 Gb (e non retrocompatibile) costa meno (399 euro contro i 600 della versione “deluxe” del lancio) e invoglia una quota maggiore di potenziali nuovi possessori. Sarà anche la (futura) regina dell’entertainment domestico, ma 600 euro erano e sono tanti. Tanto di cappello ai materiali e alle tecnologie utilizzate, ma certi prezzi non consentono un decollo del sell out.

Non è solo questione di portafoglio, tuttavia. Avete fatto caso a quanti nuovi giochi Ps3 sono ora disponibili sugli scaffali? A quanti titoli AAA sono usciti, a partire da settembre in poi? Il titolo forte rappresenta un fattore di traino per le console: in questo momento, ad esempio, è anche l’X Box 360 di Microsoft a trarre benefici dal lancio di un capolavoro come Halo 3. E la giocattolosa Wii di Nitendo si giova dei suoi character storici, come Mario, in uscita ora con il bellissimo Super Mario Galaxy.

Altra tendenza da non sottovalutare è il fatto che i videogiochi “tirano”, in molte circostanze, come e più del cinema e della musica. Parlavamo di Halo 3: un titolo simile è un incredibile blockbuster, paragonabile all’uscita di un album degli U2 o ad nuovo cartoon Disney.

E l’interazione tra cinema, musica e videogiochi merita di essere approfondita. Soprattutto per gli operatori della comunicazione e del marketing. Per attivare azioni sinergiche, circoli virtuosi come il lancio di un videogioco con – esempio – allegato un film e una colonna sonora. Qualcosa di simile è stato fatto ad esempio per un videogioco AAA come Stranglehold, sparatutto del regista di culto John Woo, commercializzato anche in edizione speciale con all’interno il film Hard Boiled, diretto dallo stesso regista.

Dove sono?

Stai esplorando le voci con il tag Wii su Marchètting.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 51 follower