Eataly: comprare, mangiare, imparare

 loghi2.gif

Una location che recupera un pezzo di old economy italica, l’ex opificio Carpano al Lingotto di Torino, un’idea “equa e solidale” senza essere banale, un centro commerciale dove comprare, mangiare, studiare cibi e bevande di alta qualità … è questa la dimensione di Eataly, un innovativo modo di far spesa, e degustare cibarie e vini buoni.

Il concetto è quello del consorzio di produttori, in gran parte PMI spesso assenti dagli scaffali della Grande Distribuzione: una federazione di piccole eccellenze enogastronomiche italiane che – con la consulenza “disinteressata” di quelli di Slow Food – propone un approccio nuovo alla gestione degli spazi commerciali.

Assenti le grandi marche, ma non per questioni ideologiche: l’idea è dare spazio al meglio del “made in Italy” culinario e vinicolo proponendo percorsi interni non predefiniti ma in qualche modo liberi e legati all’ispirazione del momento.

Interessanti e da studiare le varie iniziative: offerte di degustazione con lezione annessa (c’è anche un 3×2 :-)), “last minute” di degustazione enologica, itinerari del gusto (pasta, salumi, carni, distillati…), ristorantini tematici (con sapienti e floklorici abbinamenti cibo-bevanda), il tutto all’insegna della qualità.

Al via anche una sorta di “progetto franchising” con altri punti vendita aperti e altri in apertura…

Immagine pulita, minimal, “slow” … mi è venuta l’acquolina in bocca!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s