Ognuno beve ciò che pensa di bere o “Della Percezione”

 atari11.jpg

Una delle prime cose che bisognerebbe tenere a mente facendo marketing è che questo nostro meraviglioso mestiere serve a creare delle differenze. Si pensi all’abusato esempio delle acque minerali. Molte (tutte) sono uguali eppure ogni produttore abbina alla sua acqua un valore aggiunto diverso da quello dei suoi concorrenti. E’ questione di percezione da parte dei consumatori. Dobbiamo cercare di essere bravi (ma anche onesti) a comunicare queste cose a chi compra. E poi: comprereste mai un sugo prodotto da Agip? O una benzina Barilla? Ragionando in streaming mi viene in mente l’esempio di Atari a cavallo tra gli anni ’70 e ’80: cercò di entrare nel mercato dei computer dimenticando che il suo marchio voleva dire soprattutto videogiochi. Seguirono bastonate colossali da Commodore (a sua volta poi crollato) … crisi … fallimenti … e una recente resurrezione a cui ho guardato con molta simpatia.

[foto www.computermuseum.it]

Tech Tags:

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s