IDEF: un resoconto dalla fiera

 idef-entrata.jpg

E anche questa è fatta. Secondo appuntamento con IDEF, dopo l’edizione 2006. Partita lentamente, molto lentamente. Si è chiusa bene, molto bene. Almeno per quello che concerne NITHO. Tutti i big o quasi del mercato videoludico. I grandi buyer italiani, francesi, spagnoli, con una spruzzata di nord Europa (BeNeLux). Più in generale, trovo sia una fiera – comunque ben organizzata – in cerca di identità. Con il tramonto dei fasti luccicanti dell’E3, l’appuntamento di Cannes ha la possibilità di rappresentare il punto di riferimento per l’Europa. Tutta l’Europa, idealmente. Ad agosto (fine) c’è la Games Convention a Lipsia. Fiera consumer. Importante per Germania, centro Europa ed est. Vedremo.

Per ora mettiamo in archivio un evento in cui quasi tutti – buyer ed aziende – sembrano soddisfatti a metà. La formula – incontri b2b pre schedulati – sembrava promettere bene. Appuntamenti a ripetizione, agende piene, non molta possibilità di presentare tutti i prodotti in maniera esauriente. Forse la colpa è anche delle aziende: dobbiamo innovare maggiormente. Non presentare semplicemente e banalmente una line up di prodotti, ma dare indicazioni precise, forecast, numeri, attività in programma, campagne marketing a sostegno. Non sciorinare solo le qualità di questo o quel titolo, o le meraviglie di un accessorio. Dare il senso di un progetto. E’ meglio.

Sul fronte specifico dell’hardware, devo dire che c’erano tutti in big (o quasi) del mercato italiano: Thrustmaster diviso tra lo stand di EXA Media e Teknos (che non mi sembrava così affollato, ma tant’è … la struttura era davvero accattivante…), Logic3 in Teknos, l’importante cluster di accessori rappresentato da Leader (oltre a NITHO, anche Mad Catz, Blaze, Speed Link) … e poi il grande stand di Big Ben, che è una potenza in Francia, dove è leader (per ora) di mercato, anche se ho visto cose interessanti da Nobilis, che sta (ri)lanciando il brand entry level Subsonic… dopo la nostra uscita da Teknos, il mercato degli accessori si è davvero frammentato e – a parte Leader ed EXA (che annovera anche la linea Smoby Interactive) – si stanno facendo notare timidamente altri player, tra cui è opportuno segnalare per esempio You Too Videgames che distribuisce l’importante marchio Hori …

Presente (ma senza stand) Atomic con il sempre attivo Paolo Casagrande … assente Extreme (Ariete Informatica), che ha però preso i diritti della PES League con un’interessante operazione di marketing.

La parola – ora – passa agli scaffali…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s