AOL sbarca in Italia: ne avevamo davvero bisogno?

 aol.jpg

AOL è un nome che in USA non ha bisogno di presentazioni: è un portale che se la gioca quasi alla pari con msn e Yahoo in termini di visitatori mensili (92,5 contro 94,5 e 110, rispettivamente). Uno dei punti di forza è AIM (AOL Instant Messenger), il client di messaggeria istantanea più diffuso negli Stati Uniti.

Il colosso ha deciso di espandersi anche all’estero (anche in Italia), puntando quasi esclusivamente sulla creazione di grandi portali nazionali, con servizi di posta, IM, chat, foto, video, condivisioni varie, etc …

Ma ne avevamo davvero bisogno?

Valore aggiunto: servizi offerti senza limitazioni. Criticità: davvero poca fantasia (molto “Yahoo style”) e pochi servizi (per ora). Vedo anche poche possibilità di ripetere qui in Italia il successo di AIM.

La torta del web advertising (in crescita forte anche qui nella Terra dei Cachi) fa gola sempre più, a grandi e piccini…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s