Quanto vale la casa di Harry Potter?

value-of-hogwarts-castle

Il quesito è certamente fantasioso ma stimolante. E offre un esempio di come si possa fare marketing immobiliare in modo fresco, funzionale ed anche divertente.

L’esempio viene dagli Stati Uniti. Ancora una volta.

Parliamo di Movoto, un network di agenti immobiliari in forte crescita presenti ormai in oltre 30 stati dell’Unione.

Loro si definiscono “the lighter side of real estate”, ossia il lato leggero dell’immobiliare.

Perché prendersi troppo sul serio fa male.

L’approccio dell’azienda è estremamente professionale. Prevede una selezione accuratissima degli agenti che possono entrare a far parte del Network. Una specie di franchising, ma senza insegne o vetrine in immagina coordinata. Una rete basata sulla collaborazione e soprattutto sulle performance. Solo i migliori agenti, quelli che vendono di più e i più veloci possono ambire ad entrare in Movoto.

Ma poi scatta l’ironia. Si. Perché quelli di Movoto hanno decisamente marcato un solco con gli altri agenti immobiliari. Aprendo un blog, cosa certamente non nuovissima. Ma è il modo in cui lo gestiscono. La passione che ci mettono. I contenuti che postano.

Mi spiego meglio e torno a Harry Potter. Questi giocherelloni si sono divertiti, per esempio, ad eseguire valutazioni immobiliari di case fantastiche. Partendo da basi e parametri materiali e reali, hanno sviluppato, anche attraverso bellissime infografiche, delle vere valutazioni.

Per valutare il castello di Hogwarts sono partiti da 3 fattori chiave: la location, il benchmark e la metratura.

Siccome il trenino parte alle undici di matttina e non arriva al castello sino al tramonto, l’unico luogo possibile in cui situarlo è la Scozia.

C’è poi la questione della comparazione con altre scuole di magia. La più vicina sembra essere nel sud della Francia, dunque occorre prendere come termini di paragone i castelli di Dumfries e Galloway.

La metratura. Come determinarla? Circa 280 studenti frequentano la scuola di magia, si suppone ce ne siano 20 per classe, se ogni studente ha bisogno di circa 50 piedi quadrati (è la misura anglosassone) allora ogni classe misura 1000 piedi quadrati. Ogni piano sarà circa 51000 piedi quadrati. Tra i sette piani e le torri si arriva quindi a 414000 piedi quadrati. La valutazione finale – “scientificamente” provata – è di circa 200 milioni di dollari. Più di una villa holliwoodiana.

Da non perdere anche gli studi sulla casa di Batman. E quella de Lo Hobbit.

Pazzesco anche il post su cubo di Rubik. E quello sui Lego

I giocherelloni di Movoto raccontano anche delle dieci città più “nerd” d’America, di quelle dove la gente è peggio vestita. Forniscono anche dati e informazioni più seriose.

Viene davvero voglia di leggerlo, questo blog. Tornare su queste pagine, con costanza. E scoprire di più su cosa fanno queste persone.

Ecco lo scopo del marketing: differenziare…legare a sé il cliente.. Se fossi americano non esiterei a telefonare ad un agente Movoto per una consulenza. Anche non avendo il budget per comprare il castello di Harry Potter. Ma forse con un po’ di sconto…

[da un pezzo comparso su Immobiliare.com]

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s