La persistenza della memoria digitale

persistenza-della-memoria_persistence-of-memoryCancellare, e non ricordare, è la nuova tendenza. Il nuovo bisogno. Già nel 2009 il professor Viktor Mayer Schonberger – nel suo testo “Delete” – chiariva come dimenticare, nel mondo digitalizzato, sia divenuto troppo costoso. Ricordare è molto più facile. Il nostro problema è la presenza e la pervasività del famoso “big brain” di Orwell, che Mayer Schonberger identifica con Google: sistema che conosce di noi molto più di quanto noi stessi ricordiamo. Dobbiamo reintrodurre la capacità di dimenticare. Per evitare i guasti e le nefaste conseguenze di un uso improprio delle nostre tracce digitali.

Ne parlo QUI, su CheFuturo!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s