Immodrone, l’Uber dei droni

Immodrone-1-1-831x560

Un aeromobile a pilotaggio remoto o APR, comunemente noto come drone, è (fonte: Wikipedia) un velivolo caratterizzato dall’assenza del pilota umano a bordo. Il suo volo è controllato dal computer a bordo del velivolo, sotto il controllo remoto di un navigatore o pilota, sul terreno o in un altro veicolo.

I droni stanno avendo sempre più successo nel mondo “civile” dopo aver esordito in quello militare, in tutti i casi in cui tali sistemi possano consentire l’esecuzione di missioni “noiose, sporche e pericolose” (dull, dirty and dangerous) spesso con costi minori rispetto ai velivoli tradizionali.

Chi ha pensato ad un utilizzo legato al marketing immobiliare è Immodrone, una start up nata nell’incubatore del Politecnico di Torino: Simone Russo, bocconiano con la passione per architettura e fotografica, ha creato un modello di business ispirandosi a Uber. Attivando una rete di dronisti (piloti di droni) tutti certificati ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) presenti in 15 regioni italiane ed in grado quindi di offrire un servizio professionale e capillare in tutta l’Italia.

È da secoli – chiarisce Simone – che si dice che “un’immagine vale più di mille parole”, ora gli studiosi lo chiamano visual marketing… ma la sostanza è sempre la stessa: una bella foto fa la differenza!

E un video realizzato in volo ancora di più…!

Immodrone si rivolge in primis alle agenzie immobiliari fornendo loro una prospettiva innovativa e diversa “nel mostrare la merce”: video accattivanti e montaggio stile film per catturare l’attenzione dei potenziali acquirenti.
In un contesto di crisi (l’offerta supera di cinque volte almeno al domanda) è giunto il momento di battere altre strade. Occorre ripensare la strategia di marketing delle aziende immobiliari e le riprese aeree sono sicuramente un’idea interessante.

I droni, abilmente pilotati, restituiscono quindi punti di vista alternativi e di grande impatto, esaltando al massimo le proprietà immobiliari.

Immodrone ha già siglato una convenzione con circa 800 agenzie immobiliari sul territorio e porta in Italia una cultura tecnologica che ha già ampiamente attecchito in paesi come Stati Uniti e Australia.

Non solo video, poi, offre la start up ma anche foto realizzate in volo, rendering realistici in 3D delle proprietà, foto e video a 360°, soluzioni Virtual e Augumented Reality ed anche più tradizionali foto e video da terra.

L’azienda non punta solo alle proprietà immobliari, ma si rivolge anche a strutture turistiche e sportive, cantieri e infrastrutture.

Simone Russo pensa già a come sfruttare i droni per valorizzare al meglio il patromonio artistico e museale italiano, realizzando filmati ad hoc.

L’Uber dei droni punta alla leadership sul mercato italiano, e noi non possiamo che fare il nostro “in bocca al lupo” per questo progetto innovativo e finalmente Made in Italy al 100 per cento.

(da un pezzo comparso su marketingimmobiliare.it)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s