Ritorno…

laby.trieste.itLo so, non mi faccio vivo da un pezzo, non mi sento in colpa perché non esistono colpe ma solo responsabilità che qui oggi devo però realizzare.

E’ certo mio onere mantenere vivo il blog, come ho sempre fatto, per rispetto alla fedeltà dei miei lettori, in questo ultimo periodo però mi è stato davvero impossibile a causa della mole di lavoro che mi sono trovato a dover smistare. Credetemi, sono oberato e ne sono contento, ma sono stato costretto ad accantonare tutto ciò che non aveva scadenze impellenti.

Il mio lavoro, come sapete, è basato sulla Comunicazione, ed io lo svolgo da vent’anni, all’inizio non è stato facile, ma la passione mi ha portato a resistere, a rinnovarmi di anno in anno, fino ad oggi, momento di sboccio ed abbondanza del settore.

Oggi la Comunicazione e soprattutto quella virtuale, è il pane delle aziende, il sale del commercio, il condimento dell’esposizione del prodotto, senza di essa rimani tagliato fuori, è indispensabile per farti conoscere, per immetterti sul mercato, per raccontarti, per presentare il tuo articolo, la tua personale creazione in mezzo a tante. Il cliente deve sapere cosa gli offri, e quali sono le peculiarità di ciò che gli vendi, ed è giusto che sia così.

A volte penso di essere nato con l’invenzione della stampa, di aver vissuto con la divulgazione scritta, passando attraverso l’uso della carta, quindi del giornale, poi dell’editoria, fino alla radio e alla televisione. Quando la pubblicità si rivelò la forma vincente finalizzata alla vendita, io ero lì, e la formula di Daniel Starch, nel suo trattato di tecnica pubblicitaria, divenne mia.

Ma oltre alla pubblicità, all’informazione dell’evento, alla diffusione di accadimenti più o meno importanti, oggi penso che la comunicazione debba essere soprattutto creatività, idee innovative, deve partorire archetipi. Trovo limitante rigirarsi nel Web e riscrivere ciò che altri hanno già scritto, un pezzo di qui, uno di là, e si finisce per ripetere tutti le stesse cose trite e ritrite. La mia Comunicazione mi esprime, è una scultura che plasmo lentamente, accuratamente, dandole il tempo di emergere in tutta la sua potenza. E’ una parte di me che viene fuori e colpisce, attrae perchè pura, perchè genuina, personale, individuale, appassionata.

Oggi il mio lavoro è molto più appagante di un tempo, proprio perchè ho capito che il mio informare, avvertire, annunciare, dialogare, non consiste solo in un mucchio di parole che si rincorrono su di un monitor, ma compongono la mia esclusiva opera artistica, che approvo e amo. Sarà per questo che i miei incarichi stanno crescendo a dismisura, tanto da costringermi a posticipare gli interventi sul mio blog personale? Voglio credere di si.

Ma al mio blog sono affezionato, mi appartiene, ha contribuito a farmi conoscere in questo nuovo mondo e mi ha dato tanto. E’ perciò da mantenere vivo. E’ anche lui la mia Comunicazione.

Con la promessa quindi di ritrovarci presto, auguro a tutti una stupenda primavera, stagione del rinnovo e della rinascita.

See you soon!

photo laby.trieste.it

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s