I Reality

reality-310x234Il reality è finito. E’ cambiato lui o siamo cambiati noi?

Fino a qualche anno fa era argomento di conversazione al mattino nel bar, negli spogliatoi della palestra, nella pausa caffè al lavoro. L’idea che i partecipanti si sottoponessero all’osservazione continua per 24 ore al giorno sorprendeva a tal punto che diventava necessario esternare lo sbigottimento. Mi sono trovato qualche volta a prendere parte ad uno scambio di idee sull’argomento e mi era parso che in generale si accettasse la decisione dei concorrenti, di prestarsi a tale beffarda condizione, dando per scontato che l’unica ragione fosse la contropartita, il vecchio, caro, agognato denaro.

Con il tempo riscontrai che il reality aveva un effetto considerevole sul pubblico, avvicinava le persone, creava dialogo, associava file favorevoli agli accadimenti e contrapponeva quelle contrarie, interessava molto più dei dibattiti politici o dei programmi di attualità, d’altra parte il pettegolezzo con gli anni ha solo cambiato nome, gossip, ma è rimasto lo stesso di quando nei paesi la sera ci si sedeva nell’aia a fumare l’ultimo sigaro e ci si raccontava l’accaduto del giorno che riguardava ogni famiglia del posto, quello era il momento del relax e allo stesso tempo l’incoraggiamento ad affrontare il giorno dopo, perché ci si rendeva conto che gli scheletri nell’armadio degli altri erano uguali ai tuoi.

Ma un altro effetto ebbe il reality sulla gente, quello dell’emulazione, “se lo ha fatto lui posso farlo anch’io”, e penso che questo abbia contribuito, sotto un certo aspetto, a svincolare da tanti schemi mentali che spesso impediscono la spontaneità.

Ma la sete di innovazione pare non aver mai fine, il tempo corre più veloce, la tecnologia sforna prodotti che ancora non si conoscono e sono già nel vecchiume, e il reality si trasforma in factual, sempre descrivendo la realtà, ma senza più regole, ne nomination, ne giurie. Persone normalissime diventano attori e ci fanno vivere le vicende di un professionista all’opera che dà il meglio di se, allo stesso modo di una famiglia un po’ fuori dagli schemi nella sua giornata tipo, in ogni caso impariamo qualcosa, sono molti e diversi i paradigmi secondo i quali la gente conduce la propria esistenza, contesti che ci sembrano pazzeschi, per altri sono normalissimi, e qualche volta si rimane a bocca aperta di fronte a rivelazioni alle quali non avevamo mai pensato, che sono arrivabili per tutti, e che risolvono in un batter d’occhio anche le circostanze più assurde.

I factual consigliano, suggeriscono, trasformano, penso che l’impatto positivo andrà avanti per un pezzo, è ciò che il pubblico televisivo aspettava, idee nuove rispondono alla voglia di rinnovo, di imparare, di mettersi alla prova, di migliorarsi, rappresentano la diffusione di culture diverse ed insegnano ad affrontare fiduciosamente quelli che a prima vista possono apparire ostacoli insormontabili.

Un’ottima strategia per il Marketing, quella dei reality, cosa ci aspetterà ora?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s